Andrea Conte Fastweb punta sulle piccole e medie imprese. Economy

andrea conte di Fastweb punta al mercato business assumendo 200 venditori business

Finalmente termina il monopolio di telecom italia nel mercato business.

TELEFONIA I I PIANI DI ESPANSIONE DOPO SWISSCOM  GLI «GNOMI» DI FASTWEB ORA PUNTANO SULLE PMI
Il gruppo controllato dagli svizzeri conta di assumere 200 nuovi venditori per conquistare almeno altre 100 mila società.
di ROBERTO CARMINATI
Fastweb alza il tiro e su indicazione di Swisscom, che ne controlla l’82,4% del capitale, dà impulso all’espansione in Italia, puntando sulla rete di vendita e ampliando il suo portafoglio clienti nella telefonia. Oggi agiscono nella Penisola circa 700 venditori dedicati alla clientela aziendale, supportati da mille addetti al back office e all’organizzazione. Ai privati, oltre a 1.200 punti vendita fisici, sono riservati mille agenti e oltre 3 mila responsabili per la gestione degli appuntamenti. Per dare più voce alla sua proposta la società conta di assumere almeno altri 200 venditori per il business, con un obiettivo ambizioso: «Abbiamo sotto contratto 200 mila società» dice a Economy Andrea Conte, responsabile dei canali residenziale e aziendale, «e vorremmo conquistarne almeno altre 100 mila». «A settembre» prosegue Conte «entreremo nel segmento delle imprese piccolissime, individuali, e dei negozi, con prezzi concorrenziali rispetto a quelli di Telecom. È un settore strategico, che vogliamo presidiare al meglio». In vista c’è una cascata di incentivi. Gli agenti Fastweb, certificati su quattro livelli a seconda delle competenze, saranno retribuiti non in base ai contratti effettivamente attivati, ma a quelli firmati. E training gratuito, sul quale l’azienda investirà migliaia di euro per persona. La stessa logica guida l’azione sulla clientela retail, ma con due piani di certificazione. Qui, il reclutamento riguarderà 250 professionisti sul campo e 500 impiegati nel backoffice. E in un catalogo che comprende tivù digitale, internet e telefonia, è quest’ultima a giocare da protagonista. «Il traguardo» afferma Conte «sono 50 mila con-tratti al mese, con una crescita del 40%, per guardare Telecom negli occhi e superare l’immagine di un marchio legato in modo quasi esclusivo alla televisione-Web e al-la Rete in genere». ■

About Andrea Conte

Dirigente con 20 anni d’esperienza a livello EXECUTIVE in grandi Aziende, come Fastweb, Telecom Italia e Finmeccanica, in cui ha ricoperto ruoli nelle strategie, nel marketing, nelle vendite, fino a livello di general management, di amministratore delegato (controllate), direttore di divisione e membro del Comitato Direttivo. Nel 2011 ha fondato ServiceIN, nel 2012 Cloud Care azienda focalizzata nell’offerta di servizi di WEBcare e WEBsales ad Aziende di servizi, con cui ha supportato vari clienti tra cui Fastweb, MC-link, NGI Eolo, ENI, ENEL ed altri ancora in tale ambito. E' fondatore di ComparaSemplice.it sito per la comparazione di tariffe luce gas e assicurazioni